Google rimuove 1 milione di link per il diritto all’oblio

diritto oblio

Google afferma di aver accolto circa il 43% delle richieste degli utenti per la cancellazione di link e news in base al diritto all’oblio.
Sono passati quasi quattro anni dalla sentenza della Corte di Giustizia Ue in merito al diritto all’oblio e alla possibilità di poter richiedere ai motori di ricerca la cancellazione di link, articoli e pagine di blog che contengono informazioni personali ritenute dall’utente “non adeguate o pertinenti”. Oggi Google ha rivelato che dal 30 maggio 2014, giorno in cui Big G ha messo in atto il provvedimento imposto dall’Ue, a dicembre 2017 ha ricevuto 2,4 milioni di richieste per la de-indicizzazione di link. Di queste ne sono state accolte il 43,3% pari a 1,04 milioni. Big G, che ha acquisito Xively nell’ottica di espandersi nell’Internet of Things, ha inoltre sottolineato un calo progressivo delle segnalazioni da parte degli utenti europei nel corso degli anni.
Google nel suo report ha evidenziato che il 50,6% delle richieste in merito alla cancellazione dei link sono arrivate da Francia, Germania e Regno Unito. Dall’Italia sono arrivate 190.643 segnalazioni (8,1%) per lo più riguardanti collegamenti a notizie pubblicate su siti giornalistici. Il 33% delle domande di eliminazione ha invece riguardato contenuti pubblicati sui social media e anche in questo caso Francia e Germania sono i Paesi che hanno inviato più richieste di questa tipologia. Il 20% riguardava invece informazioni legate a casi giudiziari e di natura professionale pubblicati da portali di informazione o governativi. I cittadini di Italia e Regno Unito sono stati in questo caso i più solerti a segnalare le irregolarità a Google, che in questi giorni si è messo in moto per bloccare la pubblicità insistente e i fastidiosi pop up.
Fonte: Matteo Testa Data Manager

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Il nostro sito non usa cookie di profilazione. Puoi continuare a navigare in questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccare su "Accetta" permettendo il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi