Brexit – Trasferimenti di dati

Dalla mezzanotte del 31 gennaio 2020 il Regno Unito non è più formalmente uno stato membro dell’UE. 
A partire da tale data ha avuto inizio il periodo transitorio. Questo periodo, limitato nel tempo, è stato concordato nel quadro dell’accordo di recesso tra l’Unione europea e il Regno Unito che prevede l’applicazione a quest’ultimo del diritto dell’Unione, ivi comprese le disposizioni del Regolamento UE 2016/679 relativo alla protezione dei dati, fino al 31 dicembre 2020. 
Alla fine del periodo transitorio, i trasferimenti di dati personali verso il Regno Unito dovranno basarsi su uno degli strumenti di cui all’art. 46 del Regolamento UE 2016/679 (in assenza di clausole-tipo di protezione dei dati o di altre garanzie adeguate, si possono comunque utilizzare le deroghe di cui all’art. 49 del Regolamento a determinate condizioni), salva l’adozione da parte della Commissione europea di una decisione che riconosca che il Regno Unito garantisce un livello di protezione adeguato (art. 45 del Regolamento UE 2016/679).
Fonte: Garante per la Protezione Dati personali

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Il nostro sito non usa cookie di profilazione. Puoi continuare a navigare in questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccare su "Accetta" permettendo il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi